L’isola che non c’è esiste!! Oggi ne ho avuto prova, ho messo piede in questa terra straniera che in realtà al suo interno non si presenta come tale! Ho avuto la possibilità di entrare in contatto con tanti bimbi sperduti che credono nella magia e nel suo valore, è stato entusiasmante tutto ciò, mi ha dato la carica per affrontare con coscienza e responsabilità la mia nuova avventura. 

Ecomondo ospita tante piccole isole al suo interno che sono collegate dal sistema della messe in rete, in realtà se tra loro potrebbero apparire distanti per temi e valori che portano ( Eco-Tecnologia- Impresa- P.A.), in realtà queste hanno molto in comune e stanno avviando nuove pratiche di rimessa in discussione delle loro performance per avvicinarsi sempre di più a quello che è sentito come priorità: Green. 

Oggi tutto si è colorato, tra un panel e un altro, di nuovi rapporti sempre più intrinseci e convergenti verso il recupero, lo sviluppo sostenibile e le tecnologie innovative. Tutto questo è Ecomondo di Rimini. Fino al 10 si ha la possibilità di viaggiare verso nuovi orizzonti dai quali se ne aprono di nuovi e sempre più interessanti! In questi giorni io sono lì perchè sono prima di tutto una sognatrice, e poi perchè collaboro con Web e Sostenibilità come social media corner per costruire insieme a chi è interessato un nuovo mondo che spero sia vicino al mio 😉

Oggi abbiamo assistito a 3 convegni, uno più interessante dell’altro, forti punti di riflessione e di discussione che hanno creato dibattiti avvincenti e stimolanti per chi era presente e per chi ci seguiva sulla diretta streaming o sui canali social. 

Il primo è stato su : App, Startup & Co

Il secondo è stato su : Web ed emergenze ambientali

Il terzo è stato su : Città sostenibili

Come potete notare voi stessi i temi centrali sono quelli che stiamo vivendo tutti i giorni e con i quali ci chiediamo quale futuro possiamo avere da questi tre fattori? Lo sviluppo del web, una città più smart con annessa P.A. che ne sia all’altezza e l’ambiente che ci chiede ogni giorno di percorrere dei passi indietro e di ascoltare i suoi movimenti, dove e cosa posso condurre? 

Al centro, stiamo noi : L’uomo. 

E’ l’uomo il perno del nostro futuro, il cittadino che farà diventare questo mondo diverso. Oggi l’IT si presenta pervasivo, basta solo una logica organizzazione e il tutto, in modo semplicistico, potrebbe diventare “fast e smart” dove la sostenibilità e il rispetto dell’ecosistema sarebbe una logica conseguenza dell’operato coretto! 

Se avete voglia di vedere di chi parlo, di cosa si tratta vi metto il link con programma, panel e relatori : http://www.assoscai.it/programma/default.asp?id=532

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...